Chatta con noi X
SCRIVI
NUOVA ZELANDA - DEEP NEW ZELAND

Partenze giornaliere dal 04/04/2019 al 30/04/2020



DESCRIZIONE

15 giorni / 14 notti

Quasi grandi uguali, dalla forma simile ad uno stivale, in una posizione speculare negli opposti emisferi. Come non guardare con curiosità, noi italiani, alla Nuova Zelanda e desiderare istintivamente di conoscerla? Questo percorso tutto gestito in prima persona con una vettura a noleggio (e un volo interno), ti porta dall’isola del Nord a quella del Sud tra foreste e coste selvagge, sorgenti termali e cascate epiche, altopiani vulcanici e fiordi maestosi, ghiacciai spettacolari e fari suggestivi. Una terra eclettica e incontaminata per un tuffo entusiasmante agli antipodi del mondo.

TAPPE PRINCIPALI

  • AUCHLAND
  • PENISOLA DI COROMANDEL
  • ROTORUA
  • TONGARIRO NATIONAL PARK
  • NAPIER
  • DUNEDIN
  • QUEENSTOWN
  • WANAKA
  • FRANZ JOSEF
  • KAIKOURA
  • CHRISTCHURCH

su richiesta

dai principali aeroporti

1° GIORNO: AUCKLAND

All'arrivo ad Auckland disbrigo delle formalità d'ingresso, ritiro dei bagagli e trasferimento in hotel.

2° GIORNO: AUCKLAND

Giornata a disposizione per attività individuali. Auckland, con il suo eclettico mix di cultura, teatro, arte e moda fornisce un'ampia scelta di esperienze. Che si tratti di musica classica dal vivo, di jazz oppure di boutiques all'ultima moda, Auckland può soddisfare i gusti più diversi.

3° GIORNO: AUCKLAND / PENISOLA DI COROMANDEL (WHITIANGA) (191 KM)

Giornata da dedicata al trasferimento verso la Penisola di Coromandel. Questo lembo di terra si affaccia a nord e a ovest sull'Hauraki Gulf, ad est sull'Oceano Pacifico fino i limiti della Bay of Plenty. L'aspra catena montuosa delle Coromandel Range si estende al centro della Penisola. 73.000 ettari di foreste e natura selvaggia costituiscono il Coromandel State and Forest Park dove sentieri più o meno impegnativi attraversano montagne e foreste che un tempo ospitavano i cercatori d'oro, i tagliatori di Kauri ed i raccoglitori di gomma.

4° GIORNO: PENISOLA DI COROMANDEL (WHITIANGA) / ROTORUA (232 KM)

Giornata da dedicata al trasferimento individuale verso Rotorua. Situata su un altopiano vulcanico ed anticamente sede di molti stabilimenti termali, Rotorua è soprannominata la "città sulfurea" per la presenza di vasche di fango bollente, numerose sorgenti di acqua calda, geyser e un forte odore di zolfo che si diffonde nell'aria. La città ha anche una cospicua popolazione maori le cui manifestazioni culturali, tra cui l'artigianato, i marae (luoghi di incontro e preghiera), le cene Hangi e le danze tradizionali, sono tra le più interessanti del Paese.

5° GIORNO: ROTORUA / TONGARIRO NATIONAL PARK (177 KM)

Da Rotorua si procede verso sud alla zona termale di Waiotapu. Consigliamo una sosta in questa località prima di continuare in direzione di Taupo (via Wairakei). A poca distanza da Wairakei, merita la visita a Huka Falls, la cascata più grande della Nuova Zelanda.

6° GIORNO: TONGARIRO NATIONAL PARK

Giornata a disposizione. Il Parco Nazionale Tongariro comprende l'altopiano vulcanico centrale dell'Isola del Nord e costituisce un campo enorme per le attività all'aperto. In estate i camminatori e escursionisti attraversano il paesaggio aspro e seducente mentre i fiumi ghiacciati offrono sfide per chi vuole fare il canoa o il “white water rafting”. In inverno, quando le montagne sono coperte di neve, diventa la meta di sci più prestigiosa dell'Isola del Nord. Il parco è dominato da tre vulcani attivi: Ruapehu, Ngauruhoe e Tongariro.

7° GIORNO: TONGARIRO NATIONAL PARK / NAPIER (240 KM)

Si viaggia in direzione nord, verso Taupo fino a confluire a Napier. Napier è un'elegante cittadina lungo la costa orientale, caratteristica per la particolare architettura dei suoi edifici, completamente ricostruiti dopo il violento terremoto che distrusse l'Hawke Bay nel 1931. Napier viene spesso citata per lo stile Art Decò dei suoi edifici del centro.

8° GIORNO: NAPIER / DUNEDIN

Volo per Dunedin via Christchurch o Auckland. Anche chiamata "Edinburgo del Sud”, Dunedin fu fondata da coloni scozzesi che vi approdarono nel 1848. Città con forte influenza architettonica vittoriana, è caratterizzata da numerose torri, tetti a ghimberga, guglie ed edifici in pietra. Dunedin possiede inoltre una ricca fauna autoctona: colonie di albatri e pinguini dagli occhi gialli, pinguini azzurri e lontre marine.

9° GIORNO: DUNEDIN

Giornata a disposizione nella regione di Otago. Se c'è una regione dell'isola del sud che meglio delle altre riesce a riassumere la magia neozelandese, questa è la regione di Otago, situata nella porzione centro-meridionale della South Island, con centro più importante Dunedin. Lungo la costa della penisola di Otago è possibile avvistare i pinguini dagli occhi gialli e il piccolo pinguino blu, e molte altre specie di uccelli e mammiferi. Offre stupendi paesaggi lungo la costa in una porzione di territorio chiamata Catlins. Il punto più noto è Nugget Point, con un faro in posizione panoramica e una serie di scogli suggestiva, frequentata da foche e leoni di mare. Proseguendo verso sud si incontrano altre spiagge molto belle, scogliere ripide alternate ad arenili ampi su cui agiscono ritmicamente le maree.

10° GIORNO: DUNEDIN / QUEENSTOWN (286 KM)

Partenza da Dunedin verso sud. Vi consigliamo di fare un sosta in una delle bancarelle di frutta sul lato della strada a Cromwell per assaggiare alcune prelibatezze della zona. La più famosa località di villeggiatura dell'isola del sud, Queenstown si estende lungo le sponde del lago Wakatipu ed è situata ai piedi della catena montuosa Remarkables. Il suo straordinario paesaggio è contraddistinto principalmente da magnifiche vette, ripide colline e una ricca vegetazione montana.

11° GIORNO: QUEENSTOWN

Giornata a disposizione. Possibilità di partecipare all’escursione del fiordo di Milford. Passerete per il Lago Wakatipu, la cittadina di Te Anau e per il Parco Nazionale dei Fiordi. Il percorso per raggiungere il maestoso fiordo di Milford è un'esperienza entusiasmante: stretta ai due lati fra le montagne, la Milford Road si addentra nell'Homer Tunnel (autentica impresa ingegneristica di 1200 metri) per emergere nello spettacolare Cleddau Canyon, dove nei millenni il fiume Cleddau ha modellato forme arrotondate e bacini naturali. All'arrivo a Milford Sound si effettuerà una crociera di due ore che vi condurrà fino al Mar di Tasmania; lungo il percorso potrete ammirare il Picco di Mitre (1683 metri) e la cascata di Bowen, alte circa 160 metri. Il fiordo è lungo 15 km e raggiunge la profondità massima di 290 metri. Ritorno a Queenstown nel pomeriggio.

12° GIORNO: QUEENSTOWN / WANAKA / FRANZ JOSEF (404 KM)

Partenza per Wanaka passando per Gibbston e Cromwell. Proseguimento verso nord, passando per Lake Hawea e Haast fino al Ghiacciaio Franz Josef. I colori del ghiacciaio tendono al blu/verde e una breve passeggiata dal parcheggio sino alla base del ghiacciaio vi darà immediatamente l'idea dell’immensità di quest'ultimo. La cittadina di Franz Josef si trova a 5 km dal ghiacciaio e vive soltanto di turismo e scambi commerciali.

13° GIORNO: FRANZ JOSEF / KAIKOURA (524 KM)

Viaggiate verso nord in direzione Kaikoura. La cittadina di Kaikoura sorge sulla spettacolare costa nord-orientale, ai piedi delle omonime montagne incappucciate di neve. A sud di Kaikoura una depressione sottomarina, insolitamente vicina alla costa, ha favorito l'abbondanza di plancton ed ha così richiamato una straordinaria varietà di specie marine. La parola Kaikoura significa "mangiare l'aragosta". Il nome deriva dalle parole Maori "Kai" (cibo) e “Koura” (aragosta).

14° GIORNO: KAIKOURA / CHRISTCHURCH (183 KM)

Mattinata a disposizione per eventuali escursioni facoltative. L’escursione suggerita è l’avvistamento delle balene a Kaikoura, un'indimenticabile escursione in barca della durata di circa 3 ore, durante la quale si possono incontrare foche tipiche della Nuova Zelanda, delfini ed albatros. A seconda della stagione si può anche vedere la migrazione delle balene megattere, balene pilota, balene blu e balene del sud. Kaikoura ospita spesso delfini Hector, i più piccoli delfini al mondo. Proseguimento per Christhchurch e pernottamento

15° GIORNO: CHRISTCHURCH

Trasferimento in aeroporto e rientro in Italia.

Da non perdere

SFUMATURE INTENSE - Africa e Medio Oriente

guarda LE PROPOSTE >

SCOPERTE INASPETTATE - Nord America e Messico

guarda LE PROPOSTE >

ARMONIE INSOLITE - Asia e Oceania

guarda LE PROPOSTE >

GOCCE D'OCEANO - Mari e Oceani

guarda LE PROPOSTE >